CfP: Quarta Conferenza nazionale di Public History

Call for papers, deadline 20 December 2019 (in Italian)

[ More information in English: https://aiph.hypotheses.org/ ]

L’Associazione Italiana di Public History convoca la quarta conferenza nazionale di public history dal 29 maggio al 2 giugno 2020, presso il Museo del ‘900 italiano M9 di Mestre. L’inaugurazione della conferenza si farà il Venerdì 29 maggio 2020 presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

La Conferenza, nel corso della quale si svolgerà anche l’assemblea plenaria dell’Associazione per il 2020 (lunedì 1° giugno 2020), prosegue il lavoro iniziato a Ravenna nel giugno 2017, a Pisa nel giugno 2018 e a Santa Maria Capua Vetere nel giugno 2019 al fine di discutere e condividere esperienze e pratiche italiane e internazionali e di confrontarsi sulle numerose sfide della Public History.

In coerenza con quanto dichiarato nel Manifesto della Public History Italiana, approvato dopo l’assemblea della nostra società a Pisa nel giugno 2018, l’AIPH intende contribuire all’affermazione di una maggiore consapevolezza del valore del sapere storico, risorsa essenziale per la comprensione del presente e la progettazione del futuro, quale requisito per l’esercizio di una piena cittadinanza.

La Conferenza nazionale AIPH di Venezia-Mestre sarà una nuova occasione di confronto e di riflessione fra chi opera e lavora con e sul passato e sui modi in cui la storia è presente nella società, dall’università alle piazze, nelle scuole e nel mondo della formazione, nella cultura alta e in quella popolare e nella vita quotidiana delle nostre comunità.

L’invito a partecipare è rivolto a quanti svolgono professioni che afferiscono a vario titolo alla public history con la produzione di contenuti storici e didattici. Sono dunque molteplici gli ambiti a cui attenersi per l’invio delle proposte. Di seguito l’elenco:

  1. Memoria

  • Anniversari e celebrazioni e in particolare le ricorrenze afferenti al 2020
  • Interazioni tra storia e memoria
  • Monumenti e luoghi di memoria
  • Rievocazioni e Living History
  • Storia orale e memorie di comunità
  • Abusi della storia
  1. Media e produzione di contenuti di storia

  • Social Media e web
  • Pratiche e progetti di digital public history
  • Produzioni audio e video
  • Crowdsourcing, contenuti generati dal pubblico e scrittura collaborativa
  • Ruolo della fotografia nei progetti di public history
  • Accesso aperto e nuove forme di comunicazione
  • Applicazioni per smartphone/tablet
  • Film, Serie TV e Documentari
  • Letteratura
  • Fumetti
  • Teatro
  • Battaglie in scala, modellismo e collezionismo
  • Giochi di società e videogiochi
  1. Professioni

  • Chi sono i public historian in Italia?
  • Etica professionale e public history
  • Università e public history
  • Scuole, insegnanti e public history
  • La public history nei musei, nelle biblioteche, negli archivi, nelle mostre e nei percorsi espositivi
  • I festival di storia
  • Le riviste di storia e il loro pubblico
  • Consulenze e committenze pubbliche e private con la storia
  • Il mercato della storia
  • Il ruolo sociale dello storico
  • La divulgazione della storia
  1. Territorio

  • Archeologia leggera e identità territoriali
  • Archeologia pubblica
  • Patrimonio culturale, materiale e immateriale
  • Politiche pubbliche
  • Storia urbana e Smart Cities
  • Storia dell’ambiente e del paesaggio
  • Storia e comunicazione d’impresa
  • Turismo culturale

Per la IV Conferenza nazionale di maggio-giugno 2020, le proposte che rientrano nei temi specifici seguenti riceveranno un’attenzione particolare:

Mostre e musei di storia e, più precisamente,

  • Fonti memoriali in ambienti espositivi
  • Memorie pubbliche e pratiche di identità nazionali negli allestimenti museali
  • Progettazione di esposizioni a tema storico
  • Storytelling museale
  • Uso della fotografia nei musei di storia

 

  1. La public history per la valorizzazione del patrimonio storico materiale e immateriale
  2. La storia orale nei progetti di public history
  3. Storia di genere e public history
  4. Public History nelle scuole e nell’università
  5. Digital Humanities, Digital History, Digital public history
  6. Giochi e Videogiochi di Storia
  7. Riti civili, celebrazioni, commemorazioni, luoghi di memoria
  8. L’Italia e le mafie: storia, memorie e comunità nei contesti di criminalità organizzata
  9. Il 2 giugno: Storia e Memorie della Repubblica

Come partecipare

È possibile presentare proposte originali (ovvero che non siano già state illustrate nei precedenti convegni dell’Associazione) secondo due tipologie:

  1. Singole relazioni, che verranno poi integrate in panel a cura dei membri del comitato direttivo dell’AIPH parte del Comitato scientifico di AIPH2020. Ogni proposta dovrà contenere un riassunto/abstract in italiano e in inglese (ca 2000 battute ciascuno), un breve c.v. con indirizzo e email del/la proponente.
  2. Sessioni di 3 partecipanti con coordinatore aggiunto o di 4 partecipanti con un coordinatore compreso. Ogni proposta dovrà contenere un riassunto sintetico (ca.1500-2000 battute), in italiano e in inglese, che descrive il tema generale del panel, il riassunto in entrambe le lingue di ogni relazione (ca. 1500-2000 battute). Dovranno inoltre essere allegati i c.v. di ogni partecipante al panel e l’indirizzo postale e l’email del/la coordinatore/trice e di tutti i partecipanti. Si sconsiglia di proporre panel con relatori provenienti dal medesimo ente. La comparazione delle esperienze e l’origine geografica e professionale diversificata costituiranno elementi di valutazione a favore al momento della selezione.

La durata complessiva di ogni panel è di 90 minuti, di cui almeno 20 minuti riservati alla discussione.

Le proposte devono essere inserite entro il 20 dicembre 2019

 all’indirizzo:https://easychair.org/conferences/?conf=aiph2020

Per informazioni scrivere alla segreteria dell’Associazione: segreteria@aiph.it

Il 2 marzo 2020 verrà diffusa la prima bozza di programma e avvertito chi sarà stato selezionato dal comitato del programma.

Il 10 gennaio 2020 saranno inoltre pubblicati:

  • un Invito per Poster in cui studenti, associazioni culturali e di promozione sociale, imprese, singoli professionisti e altri soggetti ed enti pubblici o privati che lavorano nei diversi ambiti della Public History possono far conoscere e promuovere le proprie iniziative e prodotti.
  • un Invito per Premi, che intende selezionare i migliori progetti di Public History realizzati nel periodo che va dal gennaio 2019 al marzo 2020.
  • un Invito per Presentazioni di progetti ancora da realizzare con una esposizione di una durata massima di 8 minuti (con qualsiasi tipo di media)

Le istruzioni per la modalità di presentazione di queste tipologie di contributi alla conferenza verranno comunicati il 10 gennaio 2020.

La scadenza comune a questi tre inviti sarà il 16 marzo 2020.

Registrazione

Tassa di iscrizione per chi non sia socio AIPH in regola 2020

La conferenza è gratuita per i membri dell’AIPH in regola per il 2020 e per gli studenti dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, previa registrazione e contemporanea verifica della regolare appartenenza all’AIPH nel 2020 o all’Università di Venezia Ca’ Foscari.

Al momento della registrazione, è prevista invece una quota di iscrizione per tutti i partecipanti e per il pubblico che NON siano membri dell’AIPH nel 2020:

  • Iscrizione ordinaria: obbligatoria entro la data del 1° maggio 2020 per tutti i partecipanti selezionati nei panel e nelle sezioni poster, premi e presentazioni, che non siano membri in regola AIPH:70 € e dopo il 1° maggio 80 €
  • Iscrizione studenti e precari sotto i 35 anni: obbligatoria entro la data del 1° maggio per tutti i partecipanti selezionati nei panel e nelle sezioni poster, premi e presentazioni,30 € e dopo il 1° maggio 40€

Infine, senza assistere alla conferenza, si potrà invece registrarsi per alcuni workshop di formazione, a numero chiuso e a pagamento, il cui costo sarà comunicato insieme al calendario completo, a partire da Aprile 2020.

Il versamento può essere effettuato da subito (indicando il tipo di iscrizione) tramite Bonifico bancario a:

AIPH – Associazione Italiana di Public History Banca Intesa Sanpaolo ‑ Via Bufalini, 4/6, 50122 – Firenze (FI)IBAN:IT63V0306902887100000005899BIC-SWIFT: BCITICMM

Borse di studio

 L’AIPH bandirà alcune borse di studio, a parziale copertura delle spese di viaggio e soggiorno tra i membri in regola dell’AIPH che verranno selezionati dal comitato del programma. Le borse saranno riservate esclusivamente ai soci. Nel testo della domanda i candidati dovranno dichiarare il proprio status accademico/lavorativo e l’attuale domicilio. Le domande dovranno inoltre contenere un breve paragrafo di motivazioni.

Posted: 
09/12/2019